Museo Perrando

museoperrando@gmail.com
019.724100
Facebook: MuseoPerrando




Viaggio nel tempo 

da 30 milioni di anni fa
all'arte contemporanea

Storia naturale (fossili), Preistoria, Medioevo, Beni artistici famiglia Perrando, Mostra permanente "dalle ferriere alle fabbriche di amaretti", Mostra permanente arti e mestieri popolata dai "macachi" di Albissola, Sala Napoleonica,
Arte contemporanea Collezione Bianchi 

la Biblioteca con la sezione dedicata ai ragazzi "Tarari Tararera" 


Dalla fondazione


Il Museo Perrando, inaugurato ufficialmente il 17 settembre 1967, fu inizialmente collocato nel secondo piano del palazzo.

Il 26 aprile 1980 fu inaugurata, nel primo piano, la biblioteca, realizzando così quel polo culturale che testimoniasse l'antica tradizione storica del paese.

Il museo grazie all'associazione Amici del Sassello, sua fondatrice ed ente gestore tramite convenzione con il Comune di Sassello, ha subito in questi ultimi decenni varie trasformazioni. Anche in collaborazione con l’Istituto Comprensivo di Scuola Materna, Elementare e Media di Sassello, ha concentrato i suoi maggiori sforzi nel renderne la visita il più didattica possibile.

L’intero palazzo di via dei Perrando si presenta ora così diviso:

piano terra - mostra permanente di cultura materiale, plastico macachi “Un paese da vedere”

primo piano - biblioteca, archivio storico, sale lettura, biblioteca bimbi Tarari Tararera

secondo piano - sezioni museali (naturalistica, preistorica, medioevale, artistica).

Mentre nel nuovo polo museale locato presso l'ex convento francescano si trovano al primo piano la sala Napoleonica e quella dedicata all’Arte contemporanea grazie alla Collezione Bianchi.